La Fighetteria

Mi sento un po’ sfigato a linkare questo articolo di Michael Hirschorn, anche se devo ammettere che un po’ lo capisco. Alla nostra età si inizia a rimanere tagliati fuori dall’estetismo esclusivo (del) giovane Ammerrigano che frequenta il college fighetto.

Non so bene se sia la voglia di prendere le cose un po’ più sul serio (una sorta di responsabilità intellettuale che viene con l’età) o una miscela 50/50 di insofferenza ed invidia. Nonostante Hirschorn analizzi il tutto in maniera ovviamente superficiale (finendo per celebrare la propaganda di estrema destra di Knocked Up), un articolo come questo non l’avevo ancora letto. Ovvio che nel mondo dell’arte fino ad ora non si poteva alzare il dito. Come fai a criticare inutilità ed assenza di contenuti in un’era in cui soggettività ed indefinibilità rappresentano spesso il valore effettivo dell’esperienza? Un paio d’anni fa criticare Wes Anderson era impossibile, ma forse oggi questa vuotezza cool (che ha i suoi equivalenti musicali ovviamente) ha perso la sua poesia (se mai ne è stata portatrice). Giuro che nei draft di questo stesso blog c’è un post su Flight of the Conchords risalente allo scorso Aprile. Ok, ok… è pop, è raffinazione totale che va apprezzata per la sua semplice efficacia. Però boh…

Vabbè, è che oggi mi piacciono i mattoni e i mattoni sono totalmente uncool.

~ di Davide su settembre 14, 2007.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: